Accetti i Cookies?

Direzione PD, Veltroni e Pisapia hanno ragione ma la sinistra è fuori dalla realtà

Postato in Recensioni, Libretiva, SomMario, Programmi TV, Cucina, Cinema, Gossip, Spettacoli

Estremismi da salotto

Direzione PD, Veltroni e Pisapia hanno ragione ma la sinistra è fuori dalla realtà

Veltroni, così come in passato Pisapia, ha richiamato la sinistra affinché torni a dialogare col PD. Ma quelli di Mdp e soci, ormai, fanno discorsi da salotto buono e fuori dalla realtà.

Che diavolo vuole fare la sinistra alimentando le divisioni in atto? Una domanda che il fondatore e primo segretario del PD, Veltroni, si pone in modo angosciato, prefigurando una inevitabile disfatta elettorale, ma che nel suo appello vuole essere un invito alla riconciliazione in nome di una unità di intenti che dovrebbe caratterizzare una linea politica attrattiva di una parte dell'elettorato del nostro Paese.

Ricorda l'Ulivo che aveva unito l'estrema sinistra e Clemente Mastella, in un sistema elettorale però maggioritario, pur con la consapevolezza che poi, l'Ulivo, finì con l'addio di Mastella che passò al centrodestra. Si può dire che molta acqua è passata sotto i ponti e il PD ha cambiato pelle perché la leadership del partito è passata di mano e i leader di allora hanno dovuto incassare una pesante sconfitta congressuale, che non hanno mai digerito e che si è trasformata  in un livore pesante che hanno manifestato in modo continuo all'interno del partito, contestando sistematicamente i provvedimenti che venivano presi a livello di governo fino ad arrivare alla scissione, nel momento in cui si sono resi conto della loro irrilevanza all'interno del partito.

Il quadro politico è mutato e la nuova legge elettorale che, secondo alcuni, favorirebbe le coalizioni, rinvia al dopo elezioni la possibilità di fare alleanze con i risultati elettorali già in tasca. E' questo che alimenta la sfida che la sinistra vuole portare al PD, per una dimostrazione di forza autonoma che vuole essere anche una rivincita nei confronti del partito che li ha costretti, secondo loro, ad uscire.

Questa situazione è destinata quindi a restare anche perchè le premesse per una eventuale alleanza passano attraverso pregiudiziali inaccettabili come quella di abiurare a quanto fatto dal governo rispetto a leggi già approvate, tra l'altro anche con il loro voto, come il "job act". L'impressione comunque è che questa sinistra che continua a parlare di centrosinistra, ma che esclude il PD e qualsiasi schieramento di centro, che gli farebbe schifo, sia la solita sinistra di élite che sui media e nei salotti continua a fare discorsi che non hanno riscontro nella realtà della vita quotidiana del Paese.

Soprattutto non tengono conto del reale sentire della gente sulle tematiche che riguardano l'immigrazione, il degrado, l'insicurezza lavorativa e l'ordine pubblico. Il fatto che le alte carico dello Stato, come Grasso e Boldrini, siano schierate con questa parte politica è la conferma di quanto detto. Se chiedete agli italiani chi sono e che cariche rivestono,  la stragrande maggioranza non saprebbe rispondere e soprattutto non hanno rilevanza dal punto di vista elettorale, questo è il motivo che farà perdere le elezioni ai raggruppamenti della sinistra.

I tentativi di Pisapia e di Veltroni sull'alleanza con il PD fatalmente si infrangeranno contro l'intransigenza di chi si guarda allo specchio dicendosi: "bravo, sono il migliore!" Invece dovrebbe guardare al Paese che non li capisce. La gente vuole sentire parlare degli immigrati che troviamo per strada a chiedere l'elemosina o di quelli che delinquono, o della criminalità che la fa da padrona nelle strade e nelle istituzioni, di come allontanare gli spacciatori dalle scuole ecc. e in mancanza di risposte continuerà a non andare a votare facendo vincere quelli che demagogicamente trattano questi argomenti.

Mario Balzano

 

Copyright © 2012 FB Comunicazione di Francesco Girolamo Balzano | Testata Giornalistica Online registrata presso Tribunale di Roma n.263/2012 | Partita Iva: 11915641002
Sito realizzato in HTML5 and CSS3 da microcreations.it

Privacy Policy

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database